L’ASSEGNO MATERNITÀ DEI COMUNI NEOMAMME

ASSEGNO MATERNITÀ DEI COMUNI PER LE NEOMAMME

SOSTEGNO AL REDDITO

Sei una neo mamma casalinga o disoccupata? Hai diritto all’assegno di maternità erogato dal tuo Comune di residenza.

L’assegno di maternità è proprio una prestazione dedicata alle neomamme che non ricevono nessun altra indennità legata all’attività lavorativa.
Per i nati nel 2018, l’importo dell’assegno è pari a € 1.713,10 suddiviso in 5 mensilità.

Requisiti richiesti?

Tutte le mamme casalinghe o disoccupate possono inoltrare la domanda al proprio Comune di residenza se:

  • Minore deve risultare nello stato di famiglia e se è convivente con a mamma
  • Essere cittadina italiana o comunitaria o con status di rifugiato politico o di protezione sussidiaria o cittadina extracomunitaria regolarmente presente in Italia con titolo di soggiorno di durata non inferiore all’anno;
  • Attestazione ISEE con valore non superiore a € 17.141,45 (per il 2018)

Come ottenerlo?
La domanda per l’assegno di maternità può essere inoltrata entro 6 mesi dalla nascita o dall’ingresso in famiglia del bambino.
Va presentata al proprio Comune di residenza e ciascun comune ha predisposto appositi moduli e riservato sportelli informativi per compilare e ricevere queste domande.
In alcune località, CAF e Comuni lavorano insieme per la ricezione delle documentazioni necessarie.

Alla domanda va allegato l’ISEE in corso di validità, comprensivo del nuovo nato.

Per la verifica del tuo diritto a un’indennità di maternità e per individuare quale sia l’importo che ti spetta, a seconda della tua condizione lavorativa, gli uffici del Patronato Acli sono a tua disposizione in tutta Italia per aiutarti e seguirti in questa pratica.

_____________________________________________________________

Rivolgiti al nostro Patronato,troverai professionalità e competenza.
via Anguillarese, 35 - ROMA 00123  Tel. 06347133 e-mail: info.patronato.caf@gmail.com
_____________________________________________________________

Commenti

Calcola il grado di Parentela